Categoria "Segnalazioni"

Il Museo del Bijou a Homi 2015

set 13, 2015   //   by Museo del Bijou   //   Eventi, Segnalazioni  //  Nessun Commento



L’edizione 2015 di Homi, il salone degli stili di vita, andato in scena dal 12 al 15 settembre presso la zona fieristica di Rho (Milano), ha visto per la prima volta la presenza anche del Museo del Bijou di Casalmaggiore: il conservatore, Letizia Frigerio, è stato fra i relatori della tavola rotonda organizzata da Alba Cappellieri sul tema “Il Bijou italiano: traiettorie tra tradizione e futuro’’, insieme a Giovanni Micera, direttore della rivista Preziosa Magazine, Federico Poletti, editor and trend searcher,  e Lino Raggio, fondatore del marchio Sharra Pagano. Insieme alla Cappellieri, docente di Design al Politecnico di Milano, moderava l’incontro Cristian Preiata, direttore di Homi. Il conservatore del museo casalasco ha raccontato la storia delle fabbriche bigiottiere locali, la ricchezza del patrimonio esposto, le prospettive e le attività portate avanti per la valorizzazione del passato e del futuro del bijou italiano. Alla trasferta milanese hanno preso parte anche Paolo Zani e Miro Lanzoni, dell’associazione Amici del Museo del Bijou: una preziosa occasione per far conoscere, a studiosi, fabbricanti (nuovi e storici), appassionati e professionisti del settore, la peculiare realtà culturale di Casalmaggiore. Tra l’altro, presso Homi era allestita una importantissima mostra dedicata a “La Dolce Vita e il bijou tra gli anni 50 e 60”, curata da Alba Cappellieri e Bianca Cappello: tra i protagonisti principali dell’esposizione, i gioielli di Ornella, il marchio milanese di Maria Vittoria Albani cui il Museo del Bijou ha dedicato una straordinaria mostra monografica la scorsa primavera.
Il video di Preziosa Magazine

Le proposte didattiche per la scuola

set 5, 2015   //   by Museo del Bijou   //   Attività didattiche, Segnalazioni  //  2 Commenti

Il servizio educativo è attivo per tutto l’anno su prenotazione.

I laboratori didattici vanno concordati almeno 10 giorni prima della data richiesta, contattando lo 0375.284423 o scrivendo a info@museodelbijou.it.
Hanno una durata media di circa 2 ore; il costo è di € 4,00 ad alunno.

Scarica l’opuscolo I laboratori del Museo del Bijou per la scuola (pdf – 2,9 Mb)

Novità 2016

Ciclo Materiali: percorsi didattici su carta, vetro, plastica o metallo in cui, dopo aver illustrato gli oggetti più significativi delle collezioni museali, si analizzano i singoli materiali (composizione, utilizzo, riciclo) e si realizzano artistici bijoux con le più diverse tecniche. Per approfondire lo studio della Storia, invece, le proposte sono “ArcheoBijoux” (Preistoria), “Bijoux fra le Piramidi” (Egizi) e “Ornamenta” (Romani).

I Joy Voices ci portano a Roma :)

apr 9, 2014   //   by Museo del Bijou   //   Segnalazioni  //  Nessun Commento

Il 7 aprile 2014 il coro Joy Voices ha partecipato da protagonista alla trasmissione “La canzone di noi” di Tv 2000, Roma. Splendida performance, e c’è stata anche l’occasione di parlare del Museo del Bijou di Casalmaggiore (dal min. 12). Grazie, Joy Voices!

La puntata su YouTube

Il Museo ospite dello Zonta Club Cremona

mar 20, 2014   //   by Museo del Bijou   //   Segnalazioni  //  Nessun Commento

Mercoledì 19 marzo 2014, il conservatore  Letizia Frigerio e il presidente degli Amici Paolo Zani hanno illustrato nascita, attività e iniziative del Museo del Bijou alle socie dello Zonta Club di Cremona, presieduto da Angela Bellardi, presso la Sala Puerari. Dal placcato oro di Giulio Galluzzi alla mostra attualmente in corso, la relazione – corredata da immagini – ha suscitato la curiosità e l’interesse delle tante persone presenti all’incontro, primo appuntamento della Primavera Zontiana 2014. Fra il pubblico anche il vicepresidente della Provincia di Cremona, Filippo Bongiovanni.

Il museo sul Corriere della Sera

feb 16, 2014   //   by Museo del Bijou   //   Segnalazioni  //  1 Commento

Il Corriere della Sera del 16 febbraio 2014 segnala la proclamazione di Casalmaggiore “Città del Bijou”. Sabato 8 marzo l’inaugurazione del monumento al Bijou di Brunivo Buttarelli (donato dal Lions Club Casalmaggiore) e della mostra dedicata alle Donne del Bijou.

Gioielli come Multipli

giu 3, 2013   //   by Museo del Bijou   //   Segnalazioni  //  Nessun Commento

Le sale del museo ospitano il 2 e 3 giugno 2013 il workshop di ACG “GIOIELLIcomeMULTIPLI”, a cura di Carla Riccoboni e Chiara Scarpitti.

Il workshop-test è finalizzato a verificare la chiarezza della comunicazione del sito dedicato e la possibilità di tradurre le linee-guida del manifesto in progetti concreti. Il workshop-test, per sua natura sperimentale, è strutturato come un lavoro condiviso dove i coordinatori accompagneranno il lavoro di progettazione dei partecipanti, selezionati su invito con l’ottica di costruire un campione significativo di competenze ed esperienze differenti, nonché sulla base del loro approccio seriale al progetto, per tecnologie e modalità di indagine processuale; e come traccia propedeutica per migliorare e mettere a sistema l’intero progetto e per la successiva apertura dello stesso a tutti i soci AGC.

PROMOZIONE E DIFFUSIONE
Tutto il progetto sarà documentato sul sito AGC e promosso attraverso i canali del web e i media più opportuni.
pagina facebook:
https://www.facebook.com/pages/GIOIELLI-come MULTIPLI

Con la gentile collaborazione di GianCarlo Montebello e Patrizia Bonati

Bijoux o gioielli? Il parere di Alba Cappellieri

gen 16, 2013   //   by Museo del Bijou   //   Segnalazioni  //  Nessun Commento

Interessante disamina della prof.sa Alba Cappellieri, docente alla Facoltà di Design del Politecnico di Milano, sull’uso-confuso dei due termini, con una innovativa proposta di ri-definizione. Nell’articolo si cita anche la realtà produttiva di Casalmaggiore.

Leggi l’articolo apparso su Preziosa Magazine

I bijoux casalaschi al Politecnico di Milano

ott 16, 2012   //   by Museo del Bijou   //   Segnalazioni  //  Nessun Commento

Il progetto di Bianca Cappello, il corso di Alba Cappellieri

La peculiarità del museo, la consistenza e la bellezza delle sue raccolte, l’importanza della storia di un’intera città: sono state lusinghiere le parole con cui Alba Cappellieri ha introdotto oggi il Museo del Bijou di Casalmaggiore, protagonista della seconda lezione del progetto “Il bijou italiano del Novecento” all’interno del corso di Design del Gioiello del Politecnico di Milano.
Fortemente voluto e tenacemente organizzato da Bianca Cappello (storica del gioiello, che ha incontrato il Museo del Bijou nel 2009 e da allora non se ne è mai separata, promuovendo rapporti, amicizie e prestigiose mostre), il progetto dedicato alla produzione industriale e storica del bijou in Italia non poteva non contemplare la realtà di Casalmaggiore e delle sue fabbriche, che pur avendo cessato da oltre 40 anni la produzione di bigiotteria ha comunque segnato la storia dell’ornamento personale italiano, anche se nella sua versione “popolare”: i “nostri” bijoux non potranno mai competere quanto a design, innovazione, valore dei materiali con nomi quali Sharra PaganoMoretti -prossimi relatori a Milano, insieme a molti altri- ma hanno comunque accompagnato mode e stili presso larghi strati della popolazione, quella che di quelle prestigiose marche non poteva permettersi gli stellari prezzi.
A presentare “La fabbrica dei bijoux” (questo il titolo della lezione, tenuta davanti a una sessantina di studenti) sono stati il conservatore del museo Frigerio e il presidente dell’associazione Amici del Bijou Zani: sono stati illustrati la biografia del Galluzzi, la nascita delle diverse realtà produttive, il metodo di lavoro e le committenze, le varie tipologie di oggetti usciti dallo stabilimento di via Roma, l’opera meritoria di Francesco Zaffanella, degli Amici del Bijou e del Comune di Casalmaggiore nel credere in quel “sogno”, recuperare i campionari e allestire il museo, le attività di oggi e le prospettive future, il tutto corredato da oltre 200 immagini.
La lezione si è conclusa con l’auspicio che gli studenti del corso possano presto ammirare a Casalmaggiore il patrimonio della Fabbrica dei bijoux, e con la prospettiva -proposta dalla stessa Alba Cappellieri- di ulteriori, preziose collaborazioni…

L’oro matto sul blog 8853

lug 2, 2012   //   by Museo del Bijou   //   Segnalazioni  //  Nessun Commento


Ringraziamo il blog aziendale 8853, ditta che si occupa di commercio e lavorazione di metalli e leghe, per il post dedicato al nostro museo, a firma di Mauro Marzorati.
www.blog.8853.it

Gli sport del Museo

apr 18, 2012   //   by Museo del Bijou   //   Segnalazioni  //  Nessun Commento


Lunedì 16 aprile 2012 il Museo del Bijou è stato ospite del Panathlon Club Casalmaggiore Viadana Oglio Po Parma, presieduto da Corrado Lodi: il conservatore e il presidente degli Amici del Bijou, introdotti da Guido Moreschi, hanno illustrato nascita e attività del museo, dedicando ai numerosi soci presenti una ricca galleria di immagini sui bijoux a tema sportivo. La conviviale, presso gli Amici del Po di Casalmaggiore, è stata preceduta da una visita guidata al museo.

Pagine:«1234»

La storia attraverso i bijoux

Un museo assolutamente unico in Italia: oltre 20mila pezzi fra anelli, collane, bracciali, orecchini, dalla fine dell'800 al 1970. Un bijou di museo per appassionati di vintage e amanti del bello. Ma anche laboratori didattici e professionali per creare con il gusto e i materiali di oggi.

Archivio eventi

Categorie

Associazione Amici del Bijou

Attiva dal 1986 e fondata da Francesco Zaffanella, a questa associazione si deve l'idea del museo e gran parte del lavoro iniziale di raccolta e catalogazione del materiale. I suoi membri collaborano alla realizzazione di eventi ed iniziative. Dal 2011 è presieduta da Paolo Zani.