La via delle perle

6 apr, 2013   //   by Museo del Bijou   //   Eventi  //  1 Commento

Sulle rotte dei velieri da Venezia al Mondo

Storia, stupore, bellezza: non mancheranno al prossimo evento organizzato al Museo del Bijou, realizzato a cura di Bianca Cappello, Augusto Panini e Giorgio Teruzzi. Dal 23 marzo al 12 maggio 2013, un omaggio alle perle veneziane, alle loro peregrinazioni nel mondo, alla loro straordinaria arte, ai loro colori… Con il patrocinio delle Province di Cremona e Parma, la collaborazione del Museo di Storia Naturale di Milano, della Compagnia delle Perle e degli Amici del Museo del Bijou, il contributo del Rotary Club Casalmaggiore-Viadana-Sabbioneta, una mostra inedita e incantevole, accompagnata da catalogo Skira.
Inaugurazione sabato 23 marzo 2013, ore 16.30

Sabato 11 maggio 2013, alle ore  15.30, visita guidata alla mostra con uno dei curatori, Giorgio Teruzzi. L’iniziativa rientra negli eventi della Festa dell’Europa. Ingresso gratuito.

La visita alla mostra viene proposta anche a bambini e ragazzi delle scuole del territorio, con la realizzazione di un piccolo monile-ricordo con perle di Murano. Informazioni e prenotazioni allo 0375 284423 o 205344. Il materiale del laboratorio è stato generosamente donato dalla ditta Costantini Glass Beads di Alessandro Moretti, Murano.

L’interessamento dei curatori della mostra ha permesso un’importante acquisizione per il patrimonio museale: la ditta Ercole Moretti & F.lli Snc ha infatti donato alcuni campionari di collane, pendenti, orecchini e bracciali in vetro di Murano, rappresentativi delle più significative tendenze del secolo scorso. La “Collezione Ercole Moretti” è ora esposta nel percorso del museo.


La notizia su Preziosa Magazine, sulla Provincia Web, sul sito della Provincia di Cremona
L’articolo di Marco Bazzani

Comunicato stampa dell’inaugurazione, 23 marzo 2013

L’inaugurazione della mostra “La via delle perle”  è stata un’occasione straordinaria di incontri e arricchimento: sono arrivati a Casalmaggiore esperti ed appassionati di perle veneziane da mezza Italia, da Milano, Firenze, Reggio Emilia, Venezia, ovviamente Murano, che hanno potuto condividere e raccontare ai tanti casalaschi presenti le loro conoscenze in un campo affascinante come quello della produzione e della diffusione di questi piccoli, preziosi oggetti di vetro, coloratissimi, frutto di maestria ed arte maturate nei secoli.

Dopo il saluto del conservatore del museo, Letizia Frigerio, che ha espresso la soddisfazione e l’onore di ospitare “La via delle perle”, e quello dell’assessore alla Cultura del Comune di Casalmaggiore Ettore Gialdi, sono stati i curatori della mostra a prendere la parola: la storica del gioiello Bianca Cappello ha ripercorso la storia e i rapporti di questa mostra (patrocinata anche dalle Province di Cremona e Parma), nonché la genesi del suo interessamento alle perle veneziane; Augusto Panini, uno fra i maggiori collezionisti internazionali, ha descritto la sua passione e le sue peregrinazioni fra i continenti alla ricerca di testimonianze di perle fra tribù africane o americane, ricostruendone i percorsi da Venezia al mondo; Giorgio Teruzzi, presidente della Compagnia delle Perle e direttore di uno dei dipartimenti del Museo di Storia Naturale di Milano, è entrato nel vivo della materia “vetro”, descrivendo tecniche e metodi di realizzazione dei vari tipi di perla in vetro di Murano; Paolo Zani, presidente degli Amici del Museo del Bijou, ha rimarcato l’importanza di sinergie e collaborazioni che permettono la crescita dell’istituzione museale, dai volontari agli studiosi…

Presenti all’evento anche Gianni ed Oceania Moretti, titolari della Ercole Moretti snc di Murano che ha donato al museo una ventina di pezzi storici del loro campionario dal 1911 al 2010 (visibili nella teca n.10 del museo) e Alessandro e Morena Moretti, della Costantini GlassBeads di Murano, che ha fornito il materiale per la organizzazione di alcuni percorsi didattici legati alla mostra, proposti alle scuole del territorio.

La visione della mostra è un piacere per tutti, esperti e non: esteticamente affascinanti, storicamente importanti, le collane e i monili esposti nelle bacheche della Sala Zaffanella sono bellissimi, enigmatici, simbolici, soggetti a letture plurime che coinvolgono popoli e culture, nello spazio e nel tempo.

Ulteriori informazioni sul sito www.museodelbijou.it

La mostra resterà aperta, ad ingresso gratuito, fino al 12 maggio.

Catalogo Skira: € 10,00.

Comunicato stampa delle attività didattiche

La visita a “La via delle perle” viene proposta gratuitamente alle scuole, primarie e secondarie, di Casalmaggiore e del territorio. Consiste in tre momenti, per una durata media di 90 minuti complessivi: presentazione dei temi della mostra attraverso immagini ed exhibit, visita guidata all’esposizione, realizzazione di un piccolo oggetto-ricordo in perle di vetro di Murano donate dalla ditta Costantini GlassBeads. Per concordare la data in cui visitare la mostra ed effettuare il percorso laboratoriale, gli insegnanti possono contattare i seguenti numeri: 0375 284423; 0375 205344.

Il Rotary sulla via delle perle, con Augusto Panini

Il R.C. Casalmaggiore-Viadana-Sabbioneta, presieduto da Pietro Alberto Grazzi, ha dedicato la serata di lunedì 6 maggio alla mostra in corso al Museo del Bijou, “La via delle perle. Sulle rotte dei velieri da Venezia al Mondo”. Prima una visita all’esposizione, poi la conviviale alla Loggia del Grano di Sabbioneta; relatore in entrambi i momenti, Augusto Panini, curatore della mostra, fra i maggiori esperti e collezionisti di perle veneziane. Rotariano del Como Baradello (rappresentato dal presidente Giacomo Colombo e dal past president Paolo Bozzone), Panini ha cominciato ad interessarsi di questo argomento negli anni 80, quando per lavoro (imprenditore tessile) iniziò a frequentare varie regioni dell’Africa Occidentale, e a effettuare scavi e ricerche per comprendere la presenza in quelle zone di perle vitree prodotte a Venezia. Il frutto dei suoi studi ha portato alla pubblicazione di quella che viene considerata la “bibbia” del settore (Perle di Vetro Mediorientali e Veneziane, edito da Skira), alla realizzazione di importanti mostre (Trento, Venezia, Osaka), e ad una collezione di straordinaria bellezza e ricchezza, parte della quale è appunto ospitata nelle teche del museo casalasco, fino a questa domenica, 12 maggio. Piacevole ed estremamente interessante la chiacchierata di Panini sulla magia delle perle, la loro storia e fascino, e sui territori africani, il Mali in particolare, che ha visitato e conosciuto in questi anni; sono seguite le domande di Alessandra Rosa, Rosario Pisani e Letizia Frigerio, Conservatore del Museo del Bijou. Alla serata erano presenti, oltre a Grazzi con la moglie Elena, le presidenti di Inner Wheel Cecilia Geremia Bellini e del Rotaract Alessandra Fazzi. Durante la visita alla mostra il sindaco di Casalmaggiore Claudio Silla, che era presente insieme all’assessore Pasotto, aveva pubblicamente ringraziato Augusto Panini dell’attenzione dimostrata verso il museo di Casalmaggiore (che fra l’altro ha fornito l’occasione per una importante donazione da parte della ditta Ercole Moretti di Murano), e il Rotary Club Casalmaggiore-Viadana-Sabbioneta per averne sostenuto la mostra.

La notizia sulla stampa locale:
L’inviato quotidiano
La Provincia web

1 Commento

  • Fantastico museo che ho avuto occasione di visitare qualche mese fa………..quel luccichio misto di passato e presente…….molto bello. Fantastica l’idea dell’associazione.

Lascia un commento

La storia attraverso i bijoux

Un museo assolutamente unico in Italia: oltre 20mila pezzi fra anelli, collane, bracciali, orecchini, dalla fine dell'800 al 1970. Un bijou di museo per appassionati di vintage e amanti del bello. Ma anche laboratori didattici e professionali per creare con il gusto e i materiali di oggi.

Archivio eventi

Categorie

Associazione Amici del Bijou

Attiva dal 1986 e fondata da Francesco Zaffanella, a questa associazione si deve l'idea del museo e gran parte del lavoro iniziale di raccolta e catalogazione del materiale. I suoi membri collaborano alla realizzazione di eventi ed iniziative. Dal 2011 è presieduta da Paolo Zani.